A 18 anni ho passato 6 mesi della mia vita sdraiato a letto bloccato da una lacerazione del quarto disco della colonna lombare. da quel dolore nasce la mia passione. Ho investito 22 anni studiando il corpo e le sue complesse logiche di funzionamento, prima in Inghilterra poi in Italia, per conseguire 2 diplomi di massofisioterapia ed ancora in Francia per imparare da uno dei più grandi osteopati strutturali, Raymond Richard. Oggi come ieri, il mio lavoro è la mia passione.
“Per me essere osteopata vuol dire seguire, o meglio farsi guidare dalla capacità innata auto-curativa del corpo umano, nella diagnosi e nel trattamento, mettendo da parte ogni egocentrismo terapeutico. I corpi parlano basta saper ascoltare. Purtroppo ci hanno insegnato che il sintomo è la manifestazione di un problema in realtà è la sua soluzione o compensazione migliore possibile in quel momento. La ricerca della causa è il mio obiettivo.”
Dottore in osteopatia